14 luglio 2015

Il nuovo live-action di Death Note (2015) Guardalo gratis su VVVID

Il 5 luglio il canale giapponese NTV ha trasmesso il primo episodio del nuovo live-action di Death Note, trasmesso coi sottotitoli in italiano in esclusiva dal sito di streaming  VVVVID.it  il  primo episodio dura 90 minuti ed è possibile vederlo completamente solo dopo l'iscrizione gratuita che richiede qualche secondo, quindi molto comodo.

Di seguito proverò a fare una recensione (senza spoiler, per quelli che ce ne possano essere) ed evidenziare le differenze tra questo live action, e l'anime. Ma se volete vedere prima l'episodio vi lascio direttamente ad esso! Buona visione!




La differenza sostanziale che ho notato rispetto al manga/anime è la personalità di Light, mentre nel manga è il ragazzetto intelligente, arrogante e che punta in alto, in questo live action invece è una persona umile che vuole soltanto vivere una vita discreta senza pretendere troppo, e appunto per questo diversi aspetti della trama (almeno iniziali) cambiano portando Light alla disperazione e costringendolo ad usare il Death Note.

Il Light del manga inizia sin da subito a usare intelligentemente tutte le varie opzioni che offre il suo nuovo giocattolo, e le usa a suo vantaggio, ha una strategia ben definita, mentre l'altro è quasi uno sprovveduto in confronto, non pianificando niente.

NOTE POSITIVE
Tutto sommato l'impegno per rispettare l'opera originale c'è, il rapporto tra Ryuk e Light non è stato trascurato, così come l'enfasi sulle mele, e l'immancabile battito di cuore caratteristico dell'anime. 
Recupera molto sul finale d'episodio perché  a livello di trama e caratteristiche dei personaggi raggiunge il manga. Il fatto che ci siano stati dei piccoli cambiamenti che non hanno influenzato particolarmente la trama originale fa ben sperare che ce ne siano altri e che diano un minimo di novità anche per chi già conosce la serie.
L'animazione digitale (Ryuk) non è delle migliori, ma per un live action giapponese è più che sufficiente.

NOTE NEGATIVE
Alcuni aspetti non rendono tipo la foga che ci mette Light nello scrivere nel Death Note che può sembrare fuori luogo dovuta al suo cambiamento di carattere ed anche all'interpretazione degli attori giapponesi che può risultare certe volte esagerata.
La colonna sonora che è di un'epicità assoluta nell'anime, qua non l'ho notata particolarmente.
L'introduzione di Misa Amane, che praticamente è la prima ad apparire, si poteva anche evitare, visto che non era rilevante per questa prima fase.


Risultato, è ancora presto per dare un giudizio totale, che rimando almeno per ora a dopo aver visto il secondo episodio!


Nessun commento:

Posta un commento